Ascensori: caratteristiche e costi di installazione

Stanchi di dove fare tutti quei scalini per salire fino a casa e magari anche con le buste della spesa pesanti?

Questa può essere una delle motivazioni più “banali” ma ci possono essere casi di persone con disabilità motoria o anziani che fanno fatica a salire anche solo una rampa di scale, che spingono un amministratore di condominio o gli stessi condomini a decidere di far installare un ascensore all’interno del palazzo.

Prima di telefonare una ditta specializzata in installazioni di ascensori è bene informarsi online su siti specializzati come muoversiliberi.it, di tutte le norme di legge, le modalità di installazione e i vari prezzi.

Caratteristiche degli ascensori interni ed esterni

Quasi tutte le costruzioni recenti sono provviste di ascensore, o esterno oppure interno, mentre le abitazioni più vecchie spesso e volentieri non ce l’avevano. Proprio per questo motivo esistono due tipologie di ascensori, quelli interni e quelli esterni. Ciò nasce dalla necessità di installare un ascensore anche dopo molti anni dalla fine della costruzione di un condominio, di una casa o di una villa.

Vediamo meglio le caratteristiche di questi due ascensori e come queste influenzino il prezzo del prodotto.

Ascensore esterno

Gli ascensori esterni non hanno grandi differenze dai comuni ascensori che si trovano all’interno di un condominio. Generalmente vengono installati all’esterno per un semplice motivo di spazi, cioè all’interno delle zone comuni del condominio, ovvero nell’atrio e lungo le rampe delle scale, non vi è abbastanza spazio per ospitare questa struttura.

Gli edifici dove è più semplice trovare degli ascensori esterni sono palazzi storici o condomini datati. Per abbattere le barriere architettoniche e per facilitare l’utilizzo dell’immobile a tutti installare questo tipo di ascensore è la soluzione migliore.

Negli edifici più moderni si prediligono gli ascensori panoramici, così da non rovinare l’estetica delle facciate e far si che il tutto si armonizzi. Inoltre, un ascensore panoramico, soprattutto in edifici molto alti, è di grande effetto perché grazie ad esso si può ammirare appunto, il panorama.

Quali sono quindi le caratteristiche che influenzano il prezzo di installazione di un ascensore esterno?

Innanzitutto, i materiali e la incastellatura sono la fetta maggiore del costo finale di un ascensore. In seguito, ciò che fa lievitare i prezzi sono tutte quelle passerelle che vengono costruite per collegare i vari piani all’ascensore. Se l’ascensore porta invece, direttamente all’interno dell’appartamento bisogna tener presente e dell’installazione di porte a taglio termico, ovvero in grado di garantire il totale isolamento termico.

Infine, c’è una parte di lavori di muratura che sono necessari per accedere all’edificio e infine un aspetto più estetico per quanto riguarda la cura dei dettagli e delle finiture dell’ascensore, affinché si armonizzi con lo stile dell’edificio.

Ascensori interni

Gli ascensori interni li conosciamo benissimo tutti e generalmente hanno un costo più basso rispetto a quelli esterni. Ma questo può variare in base a molti aspetti che si scelgono per il proprio minilift interno.

Anche per quelli interni i materiali sono il costo più elevato da sostenere, insieme alla struttura metallica di contenimento. Poi ne consegue la dimensione e soprattutto i piani che l’ascensore deve raggiungere. Ovviamente meno piani ci sono più basso è il costo. Ricordiamo infatti, che un ascensore si può installare in un condominio come anche in una villetta a due piani.

Anche gli ascensori interni possono essere panoramici, vengono installati soprattutto nei centri commerciali, negli hotel o in grattacieli. Hanno un costo molto elevato ma sono molto belli esteticamente e soprattutto riducono l’effetto claustrofobico che generalmente provoca un ascensore chiuso e in più sfruttano la luce del vano scale.

La cura dei dettagli e delle varie funzioni, il costo del trasporto, del montaggio e del collaudo, i colori, il display, il corrimano e il pavimento sono le ultime caratteristiche di un minilift interno che impattano sul prezzo.

Infine, per entrambe le tipologie di ascensore (esterno o interno) c’è la differenza fra ascensore elettrico e oleodinamico. Anche questa fondamentale caratteristica influenza moto sul costo finale.

Costi effettivi

Un ascensore oleodinamico generalmente viene installato in condomini che non superano i 5 e i 6 piani e il suo prezzo parte dai 15 mila euro e aumenta con l’aumentare dei piani. Questi ascensori hanno un costo di installazione basso ma i costi di consumo sono molto più alti.

Mentre, gli ascensori ad azionamento elettronico hanno costi di installazione più elevati, vanno dai 15 mila fino ai 30 mila euro, ma in compenso hanno costi di consumo più bassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *