L’imprenditoria molisana è tinta di rosa

Difficile a credersi? E invece è cosi. A fare da padrona nel mondo imprenditoriale molisano è la categoria femminile.

La quantità di imprese femminili

In totale sul territorio italiano si trovano 1.330.257 aziende gestite da donne. Secondo la classifica sono maggiori in Lombardia Lazio e Campania, ma rispetto alle imprese complessive presenti su ogni territorio regionale, a detenere il primato è il Molise.

Le 145.045 imprese femminili del Lazio ad esempio solo il 22,06% di quelle complesse. O ancora quelle della Campania il 22,91%. Stesso discorso vale per la regione Basilicata: sono 15.964 le imprese rosa con un’incidenza di appena il 26,64%. Per l’Abruzzo sono 38.172 pari al 25,82% (terzo posto) del totale regionale.

Calano le imprese maschili?

Appare evidente, quindi, che le imprese maschili siano in netto svantaggio. A volerle contare esattamente rappresentano il 78,08% di tutte le aziende italiane. Quelle condotte da uomini rientrano pertanto in una percentuale che se pur decisamente “forte” è in calo, a fronte della percentuale femminile salita al 52% da qualche anno a questa parte.

Per riuscire ad equilibrare ancor più il gap della partecipazione femminile alla vita da imprenditori, il Parlamento ha approvato, nel 2011, una specifica norma. Secondo quest’ultima, le società quotate in Borsa, devono essere formate da un Consiglio d’amministrazione con una percentuale fissa di rappresentanza femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *