Arredare in stile Lagom

Serenità consiste in una vita semplice, priva di eccessi e ricca di gioie per le piccole cose e questo è replicabile nell’arredo: si tratta dello stile Lagom, proveniente dalla Svezia e fattibile con il mobilio presente negli e-store come arredamentopari.com.

Stile Lagom, che cos’è e come funziona

Avete mai notato come ogni lingua abbia dei vocaboli che non si possono tradurre? Nell’arredamento c’è il dominio svedese, anche per una nota marca di mobili low cost. Il nordic design in Italia è in voga da un paio di anni e ancora spopola, soprattutto grazie alla nuova filosofia di arredo made in Svezia chiamata Lagom. Ormai siamo abituati ai nomi impronunciabili di questa nazione, ma più che una parola, si tratta di uno stile di vita che spiega anche il life style dei popoli scandinavi, idealmente molto distanti da noi. Lagom ha un significato che non rende in italiano, perché significa “moderato”, nel senso della giusta misura tra due o più eccessi. In realtà, la parola racchiude un pensiero tradizionale del popolo svedese, ovvero  vivere una vita semplice, priva di eccessi, accontentandosi delle piccole cose essenziali per una vita in serenità. Non si pretende la perfezione, bensì la moderazione.

Gli svedesi, per spiegare questo stile di vita, usano l’esempio della porzione di cibo. A chi chiede quanta pietanza si vuole a tavola, si risponde appunto Lagom per indicare la giusta quantità. Quindi, non un piatto abbondante, ma neanche misero. Questa filosofia si può applicare al cibo, all’abbigliamento e all’arredamento. Molti siti di e-commerce come arredamentopari.com sono molto validi in quanto ad assortimento e qualità dei mobili in vendita, ma potranno essere utili per ricreare lo stile Lagom a casa propria?

Arredamento Lagom, decorazioni e materiali

Nell’arredamento il concetto si traduce in semplicità, risorse naturali ed armonia: qualcosa di essenziale, insomma. Gli ambienti sono privi di oggetti futili e tutto è organizzato in maniera funzionale e logica. I mobili sono contraddistinti da linee pulite e sono scelti in base alla loro resistenza nel tempo ed alla loro praticità. Non solo mobili nuovi, bensì anche pezzi di recupero o vintage. È ottimo accostare pezzi unici e mobili minimal provenienti proprio dallo stile scandinavo. La disposizione dei singoli arredi deve essere particolarmente ragionata, a seconda dei vari ambienti.

Ad esempio, per le scrivanie, gli angoli lettura e le aree di lavoro che necessitano di molte ore di luce,  devono essere disposte vicino al delle finestre, in modo da sfruttare in pieno la luce naturale e si evitano gli sprechi di energia elettrica, in quanto lampadari e lampade verranno accese solamente dopo il tramonto. La disposizione è importante, ma anche le decorazioni per riscaldare l’ambiente. Tappeti, cuscini, piante e decorazioni varie contribuiranno a rendere la stanza accogliente e calorosa. I materiali da usare devono essere coerenti con la filosofia Lagom, ovvero quelli naturali. Una delle poche regole di questo stile è quella del rispetto per l’ambiente. Per i rivestimenti e i piccoli complementi, quello più utilizzato è il legno perché caldo e si può lavorare tranquillamente senza inquinare l’ambiente.

Stile Lagom, luce e colori in casa

Parlando di materiali, anche i tessuti hanno la loro parte importante nello stile Lagom. Lana e cotone possono essere protagonisti con cuscini, coperte e altri tessuti della casa, possibilmente da prediligere quelli fatti a mano perché i manufatti artigianali non hanno bisogno di agenti chimici, né consumano energia. Ogni oggetto di uso comune, per essere in stile, dovrà essere realizzato in materiali naturali: dalla pietra alle fibre vegetali, tutto deve avere una connessione con la natura. In più, sono bandite le materie plastiche.

Anche la luce è importante: nei Paesi Scandinavi, le ore di Sole sono veramente limitate e la popolazione ha adottato negli anni degli stratagemmi per sfruttare meglio le poche ore di illuminazione naturale. In primis, la disposizione dei mobili, come già detto, è favorevole in prossimità delle finestre. Per amplificare la luminosità, le pareti sono dipinte di bianco e viene fatto ampio uso degli specchi, sistemati in posizioni strategiche con l’obiettivo di ingrandire gli spazi ed il campo di luce. Dal punto di vista tecnico, invece, la luce artificiale è generata da lampadine LED a basso consumo, per ridurre gli sprechi di energia e per rendere brillante ogni stanza. I toni da usare si devono avvicinare a quelli naturali. Per avere equilibrio in casa, i toni devono essere neutri: dal grigio, al tortora passando per il beige, accompagnati dal bianco delle pareti e dalle nuance del legno dei mobili. Una combinazione elegante ma non sofisticata né rilassante, in modo da emanare un’atmosfera calma e serena.

In Svezia, è di uso comune creare dei piccoli angolini decorativi con una pianta. Il verde in una casa Lagom contribuisce a mantenere l’aria pulita, oltre che dare vita all’ambiente domestico. Inoltre, le piante aromatiche possono decorare, profumare ed essere utilissime mentre si cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *