Come avere una siepe da invidia

Avere una bella siepe in giardino può fare veramente la differenza. Le siepi sono molto importanti, perché consentono di abbellire uno spazio dedicato al verde e allo stesso tempo risultano utili per diversi motivi. Basti pensare al fatto che le siepi permettono ad esempio di delimitare dei sentieri o dei viali oppure di tenere conto del confine specifico di una proprietà. Non sempre però può risultare semplice piantare una siepe in giardino, soprattutto per chi non ha il cosiddetto pollice verde. Nonostante questo, seguendo i consigli giusti, sarà possibile ottenere un risultato invidiabile e fare in modo che il giardino sia ben curato in tutti i suoi dettagli. Scopriamone di più.

Quali piante scegliere per la siepe

Senza dubbio il primo passaggio da effettuare quando si ha intenzione di coltivare una siepe è quello che consiste nella scelta delle piante più adatte. Molto belle sono le piante acquistate su questo ecommerce che consiglio a tutti. Tieni in considerazione che esistono moltissime piante da siepe e, nel fare la scelta corretta, bisogna tenere conto di molti fattori.

Innanzitutto le piante dovranno essere adatte ad essere coltivate nel terreno specifico del giardino. Esistono delle piante che crescono velocemente, altre che lo fanno più lentamente. Inoltre ci sono piante che possono essere maggiormente adatte ad un terreno salino, ad esempio per chi si trova in una zona vicino al mare.

Ricorda che, se decidi di acquistare delle piante che crescono velocemente, potrai avere a disposizione un risultato molto bello nel giro di poco tempo. Però allo stesso tempo in questi casi viene richiesto un impegno maggiore nella cura della siepe, che diventerà davvero alta in tempi molto rapidi. In questo caso, quindi, sarà necessaria una manutenzione più precisa e costante nel tempo.

Scegliere delle piante a crescita lenta o moderata significa procedere con una manutenzione più bassa, ma allo stesso tempo potrebbe essere necessario acquistare delle piante già abbastanza sviluppate, per avere un risultato molto bello a partire dal primo impianto.

Come coltivare una siepe nel modo corretto

Una volta scelta la pianta da coltivare per formare una bella siepe nel giardino, tieni in considerazione tutti i passaggi necessari alla coltivazione. Considera innanzitutto che devi pensare molto tempo prima alla preparazione del terreno. Ad esempio puoi procedere ad interrare del concime organico per predisporre il terreno alla coltivazione delle piante.

In seguito potrai procedere a contrassegnare il terreno per la preparazione dell’impianto e per la messa a dimora delle piantine. Non devi fare altro che tracciare la linea con lo spago, seguendo il tracciato che dovrà avere l’impianto della siepe.

Quando hai a disposizione le piantine, considera di posizionarle ad un’adeguata distanza tra di esse, tenendo conto della chioma che andrà a svilupparsi in seguito. Puoi anche decidere di posizionare le piante in due file, per avere un risultato ancora più ricco. Ricorda che la siepe dovrà essere posizionata in un punto facilmente raggiungibile dall’acqua per l’innaffiatura, che dovrà essere costante nel tempo, tenendo conto ovviamente della tipologia di piante che hai utilizzato.

A questo punto non dovrai fare altro che scavare delle piccole buche nel terreno e mettere a dimora le piantine. Puoi utilizzare la terra che hai tolto per scavare le buche per riempire eventuali punti vuoti che sono rimasti nella creazione dell’impianto.

Ricorda che l’impianto delle siepi sempreverdi dovrebbe essere effettuato dal mese di ottobre a quello di aprile. In genere, invece, le piante che solitamente perdono le foglie possono essere messe a dimora in qualsiasi periodo dell’anno. Inoltre tieni in considerazione il fatto che la siepe non va realizzata in un terreno che sia troppo umido o bagnato oppure che sia esposto di frequente al gelo o alla neve, perché le piantine potrebbero non essere resistenti a sufficienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *